FacebookTwitter
Sito non ufficiale cripergine
25 Giugno 2022, Sabato 02:48:21

SITO NON UFFICIALE

QUESTO SITO NON È UN SITO DI CROCE ROSSA

Il progetto www.cripergine.it è un progetto privato e non legato in alcun modo all'associazione CROCE ROSSA. Contiuerà comunque a fornire servizi di supporto ai volontari del gruppo di Pergine come ha fatto fin dal 2013 finché potrà.

 

Ucraina: affrontare la disinformazione sulle attività del CICR

Traduzione di un articolo apparso sul sito del CICR: https://www.icrc.org/en/document/ukraine-addressing-misinformation-about-icrcs-activities

Ginevra (CICR) - Negli ultimi giorni sono circolate false informazioni sul CICR che dobbiamo affrontare, poiché potrebbero avere un impatto importante sulle persone colpite dal conflitto in Ucraina. Questa disinformazione sta mettendo a rischio anche il personale e i volontari della Croce Rossa sul campo e potrebbe mettere a repentaglio il nostro accesso alle persone che necessitano di aiuti urgenti.

Ecco perché dobbiamo affrontare questa disinformazione a testa alta.

Il CICR non aiuta mai a organizzare o effettuare evacuazioni forzate. Questo vale ovunque lavoriamo. Non sosterremmo alcuna operazione che andrebbe contro la volontà delle persone ei nostri principi. Siamo stati coinvolti in due evacuazioni di persone in Ucraina: sono avvenute a Sumy il 15 e 18 marzo, quando abbiamo facilitato il passaggio volontario sicuro di civili fuori città. In entrambe le occasioni le persone hanno preso di buon grado gli autobus che li hanno portati in un'altra città ucraina, Lubny.

crcr Ukraine

Abbiamo rafforzato la nostra risposta inviando squadre aggiuntive in Ucraina e nei paesi vicini, tra cui Ungheria, Moldova, Polonia, Romania e Russia, per supportare le nostre operazioni e rispondere efficacemente ai bisogni umanitari laddove si presentino. Nell'ambito di questa espansione regionale, stiamo anche discutendo l'apertura di un ufficio a Rostov, nella Russia meridionale, dove attualmente non abbiamo uffici.

Negli ultimi 10 giorni e nell'ambito degli sforzi diplomatici del CICR, il presidente del CICR Peter Maurer si è recato in Ucraina e in Russia dove ha incontrato i rappresentanti dei due paesi per discutere questioni umanitarie cruciali.

Costruire e mantenere un dialogo con le parti in conflitto è essenziale per avere accesso a tutte le persone colpite, ottenendo le necessarie garanzie di sicurezza affinché le nostre squadre forniscano aiuti salvavita. Questo dialogo serve anche a ricordare alle parti i loro obblighi ai sensi del diritto internazionale umanitario, comprese le visite umanitarie del CICR ai prigionieri di guerra e ad altre persone protette dalle Convenzioni di Ginevra, ovunque si trovino.

Il nostro unico obiettivo è alleviare le sofferenze delle persone colpite dal conflitto armato. E la sofferenza in questo momento è semplicemente immensa. Questa è una situazione estrema di vita o di morte in cui le popolazioni si trovano ad affrontare scelte impossibili: restare o fuggire; rinunciare a mangiare o rischiare di avventurarsi fuori dagli scantinati.

Ci impegniamo a potenziare enormemente la nostra risposta alla devastante crisi umanitaria che si sta verificando nella regione. Puoi trovare le ultime informazioni su come lo stiamo facendo qui (articolo su icrc.org).

Nota per i redattori:
1. Istituito nel 1863, il CICR opera in tutto il mondo, aiutando le persone colpite da conflitti e violenze armate e promuovendo le leggi che proteggono le vittime di guerra. Un'organizzazione neutrale, indipendente e imparziale, il suo mandato deriva dalle Convenzioni di Ginevra del 1949. ha sede a Ginevra, in Svizzera, e opera in più di 100 paesi.
2. Il CICR lavora in Ucraina dal 2014 con un team di oltre 600 membri del personale. Lavorando a stretto contatto con la Società della Croce Rossa ucraina e i nostri partner del Movimento della Mezzaluna Rossa della Croce Rossa, stiamo aumentando la nostra risposta alle vaste e crescenti esigenze umanitarie in Ucraina.

CRI Comitato Trento
CRI - Italian Red Cross
CRI Trentino
PAT.PC